Dispacci regione

Pubblicato il 23 Apr 2017 | da Irene Salvi

0

Pubblicato il bando “Torno Subito 2017”

Giunto alla sua quarta edizione, il progetto si arricchisce di nuove aree di opportunità e maggiori risorse, per finanziare le eperienze di studio e lavoro all'estero di giovani che intendano tornare nel Lazio a spendere le competenze acquisite altrove

È online il nuovo bando di Torno Subito, rivolto a studenti o laureati tra i 18 e i 35 anni residenti nella regione Lazio. Dal 2014 il progetto offre la possibilità di realizzare un’esperienza formativa o professionalizzante in altre regioni oppure in Stati europei o extraeuropei, per poi tornare in Italia e reinvestire le competenze acquisite nel territorio del Lazio. Giunto al suo quarto anno, negli anni scorsi il progetto – promosso da Laziodisu e Assessorato alla Formazione, università, scuola, ricerca e diritto allo studioha coinvolto oltre 4000 persone, di cui 1400 hanno già fatto ritorno per la seconda fase (in questa clip i numeri delle precedenti edizioni).

Per il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, in questo modo «Mille ragazzi hanno un’opportunità in più: studiare un anno all’estero e tornare più preparati». «C’è un altro elemento che va valorizzato, il protagonismo dei giovani che di fronte all’opportunità di Torno Subito hanno elaborato e presentato i loro progetti di formazione in Italia e all’estero» ha sottolineato il vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio.
Ai vincitori viene infatti riconosciuto un vero e proprio “reddito per il cittadino in formazione” che dà loro la possibilità di un apprendimento innovativo, articolato in due fasi: la prima da svolgersi fuori dal territorio della regione Lazi – in altre regioni italiane, Paesi UE, Paesi europei non UE e Paesi esteri – per acquisire conoscenze, competenze e abilità professionali, che sia attraverso un master universitario, un tirocinio formativo o altro. La seconda fase, realizzata nel territorio della regione Lazio, ha un duplice obiettivo: favorire innovazione e internazionalizzazione delle realtà (aziende, società cooperative, enti di ricerca o, a partire dal 2016, coworking) attive sul territorio regionale e, naturalmente, consentire ai giovani beneficiari di reimpiegare a livello locle le competenze acquisite altrove.
Come spiegato in una nota della Regione Lazio, la novità di quest’anno è rappresentata da “Torno Subito Gusto”, nuovo settore progettuale interamente dedicato al mondo della cucina e dell’enogastronomia. In questo ambito, come per “Torno Subito Cinema”, possono partecipare anche i diplomati.

Negli anni scorsi i progettti ammessi al finanziamento hanno avuto  che fare con i temi più diversi: cultura e creatività, green economy, energia e ambiente, inclusione e innovazione sociale, ricerca sperimentale, innovazione di processo, prodotto o di organizzazione. La media di finanziamento concesso a progetto è di circa 13.500 euro; i vincitori partiranno entro ottobre 2017.

Tags: , ,


Autore



Back to Top ↑