Dispacci

Pubblicato il 29 Mag 2015 | da Matteo Picconi

0

“Zona Rossa”, I° raduno nazionale del basket popolare

Al playground dell’ex cinodromo due giorni di tornei, musica ma anche riflessioni sullo sport popolare con altre realtà provenienti da tutta Italia

Autogestione, partecipazione, accessibilità allo sport per tutti. Questi sono solo alcuni dei temi che verranno affrontati nell’iniziativa “Zona Rossa”, una due-giorni interamente dedicata al basket popolare, che si terrà, a partire da domani (ore 16), presso il playground del LOA Acrobax di via della Vasca Navale.

Principali promotori dell’evento sono gli All Reds Basket Roma, squadra amatoriale di pallacanestro nata quattro anni fa sul campetto davanti all’ex cinodromo ed ora realtà competitiva nel campionato A2 dell’UISP, tanto da sfiorare uno storico avanzamento nei playoff mancato per un soffio lo scorso 21 maggio, quando i reds si sono visti eliminare nel “derby popolare” dall’Atletico San Lorenzo.

La giornata di domani si aprirà con il torneo 5vs5 (ore 16) che vedrà impegnate, oltre agli All Reds, l’Atletico San Lorenzo, i Crabs Venezia, la SanPrecario Pallacanestro di Padova e la Lokomotiv Flegrea Basket di Napoli. A seguire una cena sociale presso il LOA Acrobax e il concerto dei Radici nel Cemento che festeggeranno i loro 20 anni di attività.

Nella mattinata di domenica 31 (ore 11) si tornerà nel campetto della polisportiva per parlare di basket popolare. Il dibattito, aperto a tutti e al quale prenderanno parte le squadre già citate, sarà un’occasione per confrontarsi sulle diverse esperienze della pallacanestro autogestita dal basso.

«Fare sport – spiega Lorenzo, degli All Reds Basket – non è facile, soprattutto a Roma: le strutture sono poche, spesso inadeguate e sempre molto costose. Da qui nasce il bisogno dello sport popolare, che non è solo un modo più economico di giocare a basket, ma una risposta al modello iper-competitivo (e implicitamente classista, visti i costi) che si è ormai affermato negli ultimi anni. Per diffonderlo è, secondo noi, essenziale mettere in comune le proprie esperienze, per promuoverlo e dimostrare che non è impossibile riuscirci, che non per forza bisogna cedere al ricatto delle concessioni. Vorremmo che la due giorni diventasse il punto di partenza di un percorso comune tra noi, l’Atletico San Lorenzo e i compagni di Napoli, Padova e Venezia. Una “rete”, per ora solo di conoscenza reciproca, tra realtà simili, per mettere in comune le esperienze migliori realizzate in giro per l’Italia e condividere le soluzioni ai tanti problemi che incontra chi vuole giocare a basket, liberandosi, al contempo, dalle “incrostazioni” affaristiche che lo affliggono».

Il fine settimana dedicato allo sport popolare continuerà anche nel pomeriggio presso il parco Schuster della Basilica di San Paolo (dalle ore 16) con l’evento “SpeculAzione Sportiva: passeggiata e riappropriazione”. Promossa da tutta la Polisportiva All Reds, il programma dell’iniziativa prevede dimostrazioni sportive, musica e teatro ma anche un’assemblea pubblica intorno al tema dell’abbandono e riappropriazione degli spazi pubblici “per trasformarli in luoghi sociali dove sport e cultura critica possano esprimersi in forma libera e indipendente dai dogmi del profitto”. Un percorso che la Polisportiva All Reds ha intrapreso da ben dieci anni e che ha restituito alla cittadinanza del Municipio VIII, e non solo, il diritto di fare sport.

Tags: , , , , , , , , ,




Back to Top ↑